Member gets Member

Condizioni dell’azione Member gets Member

L’azione «Member gets member» si svolge dal 1° ottobre 2017 al 30 aprile 2018. Nel quadro dell’azione saranno valutate solo le nuove iscrizioni all’Associazione effettuate in questo periodo di tempo.  

Condizioni generali

Sia il neo-socio che il socio acquisitore devono aver pagato le proprie quote associative.

Dev’essere chiaro chi ha acquisito il nuovo socio (dati corretti e completi).

Anche i soci che vengono acquisiti nel quadro di un processo di ristrutturazione contano agli effetti della partecipazione al concorso.

Nel caso in cui due persone abbiamo acquisito lo stesso numero di nuovi soci, decide la sorte.

La vincitrice / il vincitore sarà informata/o della vincita per iscritto. La vincita sarà trasmessa alla vincitrice/al vincitore e non potrà essere corrisposta in contanti. Il vincitore/la vincitrice ha però facoltà di regalare ad altri il premio ricevuto.

Non viene scambiata corrispondenza in merito al concorso. È escluso il ricorso alle vie legali.

Con la partecipazione al concorso la/il partecipante accetta le presenti condizioni del concorso.

Il team dell’ASIB, compresi il comitato centrale e l’ufficio centrale, è escluso dalla partecipazione al concorso.

 

 

 

 

 

 

Member gets Member

Acquisire soci e riscuotere il premio!!

Per ogni socio nuovo reclutato ricevete un buono Coop del valore di CHF 20.--.

E per ogni 4° socio nuovo acquisito vi attende perfino un buono Coop del valore di CHF 100.--.

Si prega di indicare il nominativo proposto nel formulario di registrazione.

Aumentare le adesioni per rinforzare ASIB, nel vostro interesse

ASIB è la sola associazione di difesa dei dipendenti del settore finanziario in Svizzera. Da 99 anni ASIB difende gli interessi degli impiegati di banca e del settore finanziario. Ogni crisi bancaria ha delle ripercussioni sulle condizioni di lavoro degli impiegati di banca:

-        guerra del 14-18 (con un’inflazione del 40% e un rincaro sui salari unicamente del 10-20%): due giorni di sciopero degli impiegati di banca zurighesi (dal 30 settembre al 1. ottobre 1918) per rivendicare degli aumenti salariali sostanziali e il riconoscimento dell’associazione del personale bancario;

-        la crisi economico-finanziaria degli anni ’30 e la guerra mostrarono la necessità di un contratto collettivo di lavoro che non dipendeva da una decisione unilaterale dei datori di lavoro. Il primo contratto collettivo di lavoro venne firmato nel 1946. I partner sociali stabilirono allora anche le condizioni per ottenere il diploma federale di impiegato di banca;

-        l’inflazione  e il pieno impiego del boom economico degli anni ’50 e ’60 portarono ad una crisi: nel 1961 i delegati ASIB rifiutarono una proposta di aumento salariale da parte delle banche perché giudicata insufficiente. I datori di lavoro accettarono quindi la rivendicazione di un aumento salariale generalizzato del 10%.

Estratto della targa del cinquantesimo anniversario dell’ASIB.

ASIB si impegna a difendere le conquiste e a promuovere delle condizioni di lavoro che tengano conto anche delle esigenze degli impiegati

Il settore finanziario svizzero è da qualche anno in profonda mutazione a causa della regolamentazione, della globalizzazione, dell’abolizione del segreto bancario, della riduzione dei margini e dello sviluppo delle tecnologie. Tutte le banche devono adattarsi, riducendo i costi e questo, il più delle volte, con un impatto sulle condizioni di lavoro degli impiegati. Le conseguenze le conoscete: riduzione degli impieghi, trasferimenti, outsourcing in Svizzera e all’estero, esigenze di rendimento sempre più elevate, ricorso ad aziende esterne per dei progetti, … . Le condizioni di lavoro sono in pericolo.

Trovare nuove adesioni, ASIB vi ricompensa

Quanto più riusciremo ad associare gli impiegati, tanto più peso nelle negoziazioni avremo con i datori di lavoro. Date voce ad ASIB grazie alla vostra adesione. Parlate di ASIB ai vostri colleghi, incoraggiateli ad affiliarsi. In questo modo non solo ASIB sarà più forte, ma altresì voi riceverete un regalo di ringraziamento sotto forma di buono acquisto dal valore di CHF 20. Inoltre, la quarta adesione nel corso di un anno vi darà diritto ad un buono di CHF 100.

Cosa dire quando discutete con i vostri colleghi

1.     Il diritto d’associazione è garantito della Costituzione federale. La vostra adesione non riguarda il vostro datore di lavoro, che non ha diritto di farvi delle domande su questo tema e in ogni caso non può vietarvi di far parte di un sindacato o di un’associazione del personale. ASIB comunque tratta i nomi dei suoi membri in modo del tutto confidenziale.

2.     L’adesione ad ASIB vi consente immediatamente di beneficiare di prestazioni, come la consulenza da parte dei responsabili regionali. Le loro competenze e il loro impegno sono stati già apprezzati da numerosi membri.

3.     In caso di vertenze complesse, una protezione giuridica per il diritto del lavoro completa la nostra consulenza. Non solo le spese dell’avvocato, ma anche le spese procedurali sono prese a carico (termine di attesa di 3 mesi, importo massimo CHF 250'000, partecipazione alle spese del 15%). La protezione giuridica è compresa nella quota annuale di CHF 150.

4.     La nostra associazione è democratica. Come membro avete la possibilità di dire la vostra sulla gestione dell’associazione e di influenzare le decisioni come delegato della vostra regione.

5.     Ricevete regolarmente informazioni tramite la nostra newsletter, il magazine per i membri o direttamente via mail, sulle problematiche della piazza finanziaria.

6.     ASIB sostiene e rinforza le commissioni del personale, se lo richiedono.

7.     ASIB interviene e difende l’immagine e gli interessi degli impiegati di banca sui media e nei confronti delle autorità.

8.     ASIB contribuisce ad una migliore trasparenza sui salari mediante l’inchiesta salariale condotta ogni due anni.

9.     ASIB è l’interlocutore riconosciuto delle banche. Negozia la Convenzione relativa alle condizioni di lavoro degli impiegati di banca (CCIB) e l’Accordo sulla registrazione dell’orario di lavoro (AROL). Queste due convenzioni sono gli standard nel settore finanziario anche per gli istituti che non vi aderiscono.

Chi altro se non l’ASIB per difendere gli interessi degli impiegati di banca?

 

Sostenete ASIB – invitate i vostri colleghi ad aderirvi.

ASIB – una protezione necessaria con una quota vantaggiosa di soli 150 franchi annui.